Javascript necessario

Cari familiari,

è con grande commozione e piacere che comunico che a partire da lunedì 1 marzo 2021 sarà attiva la “stanza degli abbracci” in entrambe le RSA di via Pive e di via Marconi.

Dopo un anno dall’inizio di questa terribile pandemia che non da segni di cedimento, di distacco forzato, di isolamento, di contatti virtuali e a distanza, è arrivato finalmente quel agognato momento dell’abbraccio, del contato diretto, di una carezza che può sollevare gli ospiti e Voi familiari dalle tante sofferenze patite durante questa logorante lontananza.

Nei locali attualmente allestiti per le visite troverete anche la “stanza degli abbracci” che Vi consentirà di sentirvi ancora più vicini ai Vostri cari Ospiti.

Questa novità non rappresenta allo stesso tempo un “liberi tutti”, un “abbassare la guardia” in quanto il pericolo è sempre dietro l’angolo.

Per questo Vi invitiamo al massimo rispetto delle procedure e misure di sicurezza predisposte dai nostri tecnici che vi alleghiamo alla presente newsletter.

Un ringraziamento particolare va alla CASSA RURALE ALTA VALSUGANA che, con il proprio contributo, ha permesso tutto questo.

IL PRESIDENTE
dr. Diego Pintarelli



DI COSA SI TRATTA?

La Stanza degli Abbracci è un tunnel gonfiabile regolarmente registrato e tutelato. Una camera dotata di una morbida parete trasparente perfettamente stagna ed isolante, completa di manicotti in morbido poliuretano per permettere il contatto fisico tra i residenti delle RSA ed i loro cari, senza rischi di contagio, in totale sicurezza.

SICUREZZA

Il prodotto è stato sviluppato nella più rigida osservanza delle norme vigenti in materia di sicurezza anti-contagio da COVID 19:

  •  tessuti certificati, ignifugati in Classe 1 e facilmente sanificabili;
  •  parete divisoria in PVC trasparente ad alta tenacità, termosaldata;
  •  manicotti in robusto poliuretano elastico per un ‘morbido abbraccio’;
  •  pareti interamente apribili per garantire un’aerazione sicura e completa;
  •  pavimento in PVC antiscivolo.




INDICAZIONI OPERATIVE

Durante lo svolgimento del colloquio i visitatori ed i residenti avranno la possibilità di utilizzare all'interno del tempo concordato lo spazio “stanza degli abbracci” che permette un contatto fisico protetto da un telo di poliuretano onde evitare eventuali contaminazioni biologiche. L'utilizzo dello spazio è consentito ad una persona alla volta.

Tale setting è un continuum del locale colloqui già presente nelle due strutture di Via Pive e Via Marconi.

PRENOTAZIONE ED ACCESSO

La modalità di prenotazione ed accesso (sanificazione delle mani, triage, compilazione autodichiarazione) sono le medesime utilizzate fino ad ora.
L'accesso è consentito previo l'indosso del dispositivo di protezione delle vie aeree (mascherina)
Di seguito si ricordano le modalità di prenotazione:
  • prenotazione tramite chiamata o e mail ad uffici amministrativi
  • segnalazione dei nominativi di tutte le persone che accederanno al locale per la visita
  • è consentito l'accesso ad una persona alla volta o più persone solo se appartenenti allo stesso nucleo familiare
  • non è consentita l'introduzione di oggetti o alimenti durante il momento del colloquio
  • in caso di impossibilità a recarsi al colloquio informare gli uffici amministrativi e/o il piano di degenza del residente

SANIFICAZIONE DEGLI SPAZI

Per garantire la sicurezza nell'utilizzo sia da parte del visitatore che del residente, è necessario provvedere alla corretta sanificazione delle superfici che compongono la “stanza degli abbracci”. Nello specifico verrà utilizzato un prodotto a base di alcool al 70% da spruzzare su panno carta monouso in dotazione.
La superficie a contatto con il visitatore dovrà essere sanificato dallo stesso, preventivamente formato dal personale presente al colloquio, al termine dell'utilizzo. La superficie a contatto con il residente verrà sanificata dal personale presente.

MODALITA' DI UTILIZZO e SANIFICAZIONE

Visitatore:
  • igienizzazione delle mani con idoneo prodotto
  • corretto posizionamento della mascherina
  • posizionarsi inserendo le braccia negli appositi manicotti
  • al termine del contatto sfilare le braccia riversando il manicotto verso sé stessi
  • spruzzare la soluzione alcoolica al 70% su panno carta monouso e sanificare le superfici (telo e manicotti) con cui si è entrati a contatto
  • eliminare il panno carta nell'apposito contenitore PRI

Operatore:
  • far igienizzare le mani al residente e posizionarlo di fronte ai manicotti
  • al termine del contatto igienizzare, con l'utilizzo di guanti monouso, spruzzando la soluzione alcoolica al 70% su panno carta monouso e sanificare le superfici su cui il residente è entrato in contatto
  • eliminare il panno carta nell'apposito contenitore PRI