#UNITIMALONTANI

ACCESSO ALLE VISITE

Residenti Tipo di visita Requisito familiare/visitatoreNote
Residenti "VACCINATI"Spazi dedicati e compartimentatiGreen pass "rafforzato" e test antigenico rapido o molecolare eseguito nelle 48 ore precedenti l'accesso, con esito negativo, oppure vaccinazione con terza dose

Mascherina FFP2
Max 2 familiari/visitatori ad accesso
Saranno garantite 3 visite a settimana per Ospiti
LA PRENOTAZIONE DEVE ESSERE EFFETTUATA ALMENO IL GIORNO LAVORATIVO PRECEDENTE ALLA VISITA
Residenti "NON VACCINATI"Spazio dedicato e compartimentato - STANZA DEGLI ABBRACCIGreen pass "rafforzato" e test antigenico rapido o molecolare eseguito nelle 48 ore precedenti l'accesso, con esito negativo, oppure con terza dose

Mascherina FFP2
Max 3 familiari/visitatori ad accesso
Saranno garantite 3 visite a settimana per Ospiti
LA PRENOTAZIONE DEVE ESSERE EFFETTUATA ALMENO IL GIORNO LAVORATIVO PRECEDENTE ALLA VISITA

Si prega di prendere visione del "Vademecum sulla modalità di accesso - visite in R.S.A."



NUOVE DISPOSIZIONI PER L’ACCESSO DI VISITATORI ALLE STRUTTURE RESIDENZIALI, SOCIO-ASSISTENZIALI, SOCIO-SANITARIE E HOSPICE
ART. 7, DECRETO LEGGE 24 DICEMBRE 2021 N. 221

Dal 30 dicembre 2021 saranno in vigore le nuove disposizioni per l'accesso di visitatori alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice così come stabilite dall’art. 7 del Decreto Legge 24 dicembre 2021 n. 221 che recita testualmente:
Art. 7 Disposizioni per l'accesso di visitatori alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice
  1. A decorrere dal 30 dicembre 2021 e fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19, l'accesso dei visitatori alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice, di cui all'articolo 1-bis del decreto-legge 1° aprile 2021, n. 44, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 maggio 2021, n. 76, è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una certificazione verde COVID-19, rilasciata a seguito della somministrazione della dose di richiamo successivo al ciclo vaccinale primario.
  2. L'accesso ai locali di cui al comma 1 è consentito altresì, ai soggetti in possesso di una certificazione verde COVID-19, rilasciata a seguito del completamento del ciclo vaccinale primario o dell'avvenuta guarigione di cui alle lettere b) e c-bis) dell'articolo 9, comma 2, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, unitamente ad una certificazione che attesti l'esito negativo del test antigenico rapido o molecolare, eseguito nelle quarantotto ore precedenti l'accesso.
  3. Nelle more della modifica del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 17 giugno 2021, adottato ai sensi dell'articolo 9, comma 10, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, sono autorizzati gli interventi di adeguamento necessari a consentire la verifica del possesso delle certificazioni verdi COVID-19 di cui al presente articolo e la verifica del possesso delle medesime certificazioni verdi COVID-19 in formato cartaceo.

Pertanto dal 30 dicembre 2021 e fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 (31 marzo 2022), l'accesso dei visitatori alla RSA sarà consentito esclusivamente a:
a) soggetti muniti di una certificazione verde COVID-19, rilasciata a seguito della somministrazione della dose di richiamo successivo al ciclo vaccinale primario.
Tali soggetti dovranno presentare:
  • Green pass rafforzato (vaccinazione/guarigione)
  • Certificato vaccinale rilasciato dall’APSS attestante la somministrazione della dose di richiamo successiva al completamento del ciclo vaccinale primario
b) soggetti in possesso di una certificazione verde COVID-19, rilasciata a seguito del completamento del ciclo vaccinale primario unitamente ad una certificazione che attesti l'esito negativo del test antigenico rapido o molecolare, eseguito nelle quarantotto ore precedenti l'accesso
Tali soggetti dovranno presentare:
  • Green pass rafforzato (vaccinazione/guarigione)
  • Certificato vaccinale rilasciato dall’APSS attestante il completamento del ciclo vaccinale primario
  • Esito negativo del test antigenico rapido o molecolare eseguito nelle 48 ore precedenti all’accesso
c) soggetti guariti di cui alle lettere b) e c-bis) dell'articolo 9, comma 2, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, unitamente ad una certificazione che attesti l'esito negativo del test antigenico rapido o molecolare, eseguito nelle quarantotto ore precedenti l'accesso.
Tali soggetti dovranno presentare:
  • Green pass rafforzato (vaccinazione/guarigione)
  • Esito negativo del test antigenico rapido o molecolare eseguito nelle 48 ore precedenti all’accesso

Per soggetti guariti di cui alle lettere b) e c-bis) dell'articolo 9, comma 2, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, si intendono:
1. b) avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell'isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS CoV-2, disposta in ottemperanza ai criteri stabiliti con le circolari del Ministero della salute;
2. c-bis) avvenuta guarigione da COVID-19 dopo la somministrazione della prima dose di vaccino o al termine del ciclo vaccinale primario o della somministrazione della relativa dose di richiamo.

Si ritiene pertanto che a decorrere dal 30 dicembre 2021 non sarà più possibile l’accesso alla RSA mediante l’esibizione del Green pass “base” rilasciato a seguito di tampone e/o da sola prima dose.


Il mancato possesso ed esibizione dei certificati sopra richiamati inibirà l’accesso alla struttura.

Non saranno prese in considerazioni richieste di prenotazione effettuate via e-mail.

Così come previsto dalla Circolare del Ministero della Salute del 30/07/2021, le Certificazioni verdi Covid-19 devono essere esibite dai familiari/visitatori, al momento dell'accesso alla visita, esclusivamente ai soggetti incaricati delle relativi verifiche e nel rispetto delle disposizioni in materia di protezione dei dati personali, con conseguente esclusione della possibilità di raccolta, conservazione e successiva trattamento dei dati relativi alla salute contenuti nelle medesime certificazioni.

Triage per l'accesso

Le persone anziane sono la popolazione fragile per eccellenza che bisogna proteggere in tutti i modi nel corso dell’epidemia da Coronavirus (SARS-CoV-2). Nelle strutture residenziali sociosanitarie sono ospitati anche soggetti con patologie croniche, affette da disabilità di varia natura o con altre problematiche di salute; anche queste persone sono da considerarsi fragili e potenzialmente a maggior rischio di evoluzione grave se colpite dalla malattia (COVID-19). Pertanto, è necessaria la massima attenzione anche nei confronti di questi soggetti

Prima dell'accesso alla visita il familiare/visitatore dovrà compilare il modulo "Triage familiari in vista/colloquio". 

Il familiare/visitatore non può accedere alla struttura se:

  • ha avuto negli ultimi 14 giorni un contatto stretto con una persona con diagnosi sospetta/probabile/confermata di infezione da coronavirus (COVID-19)
  • presenta anche uno solo dei seguenti sintomi: febbre, tosse secca, respiro affannoso/difficoltà respiratorie, dolori muscolari diffusi, mal di testa, raffreddore (naso chiuso e/o naso che cola), mal di gola, congiuntivite, diarrea, perdita del senso del gusto (ageusia), perdita del senso del dell’olfatto (anosmia)


Prenotazioni 

Residente Tipo visitaPrenotazione on line
dalle 08:30 alle 14:00
Prenotazione telefonica
dalle 11:00 alle 14:00
Disponibilità servizio
Residenti "VACCINATI"Visita all'interno della RSA/ai nuclei 

SOSPESE
Residenti "VACCINATI" Visita all'interno della RSA/spazi dedicati APRI_FILE_100x1000461 1743544A partire dal 03/01/2022
Residenti "NON VACCINATI" Vista spazio dedicato e compartimentato - STANZA DEGLI ABBRACCInon previsto0461 1743544Dal lunedì al venerdì

Tutti i dettagli nelle pagine dedicate

  • VISITE ALL'INTERNO DELLE RSA/AI NUCLEI >>
  • VISITE NEGLI SPAZI DEDICATI E COMPARTIMENTATI >>



Attivazione servizio di comunicazione a distanza

Vista la chiusura al pubblico delle RSA su tutto il territorio nazionale e vista l’eccezionalità dell’evento sono stati attivati nuovi canali di comunicazione:

VIDEOCHIAMATE

Al fine di agevolare e mantenere la comunicazione tra gli ospiti e loro familiari, abbiamo attivato un sevizio di videochiamata con Whatsapp. Ogni familiare avrà la possibilità di richiedere e prenotare fino ad un massimo di 2 videochiamate alla settimana.
Si precisa che tale servizio non potrà essere utilizzato per le informazioni sanitarie.

Il servizio viene garantito esclusivamente dal lunedì al venerdì dal servizio animazione mentre il sabato e la domenica viene gestito dal personale di assistenza. 

Per la struttura di via Pive:
Il numero destinato è 329 3391920.
La prenotazione delle videochiamata deve avvenire inviando un messaggio whatsapp (no sms o chiamate) al numero dedicato. Le richieste vanno inviate tra le ore 08:30 e le ore 09:30 entro e non oltre il venerdì.

Il servizio animazione provvederà successivamente ad effettuare la videochiamata o a mandare un messaggio di promemoria del giorno e fascia oraria in cui sarà possibile garantirla

Per la struttura di via Marconi:
Il numero destinato è 388 4715308.
La prenotazione delle videochiamata deve avvenire inviando un messaggio whatsapp (no sms o chiamate) al numero dedicato. Le richieste vanno inviate tra le ore 08:30 e le ore 09:30 entro e non oltre il venerdì.

Il servizio animazione provvederà successivamente ad effettuare la videochiamata o a mandare un messaggio di promemoria del giorno e fascia oraria in cui sarà possibile garantirla


...SCRIVIMI!

Al fine di implementare il sistema di comunicazione è stata istituita una nuova casella di posta. Tale servizio permetterà ai famigliari di inviare delle lettere, foto e/o disegni ai propri cari. Il servizio animazione provvederà alla stampa ed alla consegna degli scritti.

@ scrivimi@apsp-pergine.it


CASELLA DI POSTA DEDICATA

Al fine di agevolare le modalità di informazioni si sono create due caselle di posta dedicate per la richiesta di informazioni sanitarie. Le richieste saranno evase da personale medico o da personale sanitario incaricato nel più breve tempo possibile, compatibilmente con la gestione della situazione emergenziale.

Le risposte alle richieste di informazioni sanitarie potranno avvenire sia mediante risposta scritta che telefonica.

Per la struttura di via Pive:
@ contatto.pive@apsp-pergine.it

Per la struttura di via Marconi:
@ contatto.marconi@apsp-pergine.it

Si raccomando di utilizzare tale strumento per le richieste di informazioni evitando, se possibile, di telefonare nei reparti.


INFORMAZIONI SULLO STATO DI SALUTE DEGLI OSPITI

I familiari degli ospiti possono contattare gli infermieri di nucleo per avere informazioni ed essere ragguagliati sullo stato di salute del proprio caro.

Al fine di non interrompere l’attività clinica, sanitaria ed assistenziale che può essere fonte e causa di errori, si è ritenuto di individuare una fascia oraria dove poter rispondere in totale sicurezza per l’ospite.

Rimane consolidata la prassi che per ogni aggravamento o cambiamento dello stato di salute degli ospiti i familiari saranno prontamente informati dal personale sanitario.

RSA VIA PIVE: sarà possibile contattare l’infermiere nella fascia oraria dalle 14.00 alle 15.00 e dopo le ore 20.00 tutti i giorni della settimana.

RSA VIA MARCONI: sarà possibile contattare l’infermiere nella fascia oraria dalle 16.00 alle 18.00 tutti i giorni della settimana.


COMUNICATO

Al fine di fare giusta chiarezza in merito all’attuale situazione che si sta vivendo all’interno dell’APSP-RSA di Pergine, si è ritenuto importante attivare questo canale informativo ufficiale che terrà informati costantemente i famigliari sulla situazione socio-sanitaria ed organizzativa delle nostre due strutture residenziali.