VISITE IN R.S.A. 

Si prega di prendere visione del "Vademecum sulla modalità di accesso - visite in R.S.A."


MODALITA' DI ACCESSO

Setting Requisiti per l'accesso
Stanza degli abbracciGreen pass "rafforzato" e test antigenico rapido o molecolare eseguito nelle 48 ore precedenti l'accesso, con esito negativo, oppure vaccinazione con terza dose*
Igiene delle mani
Mascherina FFP2
Triage
Spazi dedicati e compartimentatiGreen pass "rafforzato" e test antigenico rapido o molecolare eseguito nelle 48 ore precedenti l'accesso, con esito negativo, oppure vaccinazione con terza dose*
Igiene delle mani
Mascherina FFP2
Triage 

* NUOVE DISPOSIZIONI PER L’ACCESSO DI VISITATORI ALLE STRUTTURE RESIDENZIALI, SOCIO-ASSISTENZIALI, SOCIO-SANITARIE E HOSPICE - ART. 7, DECRETO LEGGE 24 DICEMBRE 2021 N. 221

Dal 30 dicembre 2021 saranno in vigore le nuove disposizioni per l'accesso di visitatori alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice così come stabilite dall’art. 7 del Decreto Legge 24 dicembre 2021 n. 221 che recita testualmente:
Art. 7 Disposizioni per l'accesso di visitatori alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice
  • A decorrere dal 30 dicembre 2021 e fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19, l'accesso dei visitatori alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice, di cui all'articolo 1-bis del decreto-legge 1° aprile 2021, n. 44, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 maggio 2021, n. 76, è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una certificazione verde COVID-19, rilasciata a seguito della somministrazione della dose di richiamo successivo al ciclo vaccinale primario.
  • L'accesso ai locali di cui al comma 1 è consentito altresì, ai soggetti in possesso di una certificazione verde COVID-19, rilasciata a seguito del completamento del ciclo vaccinale primario o dell'avvenuta guarigione di cui alle lettere b) e c-bis) dell'articolo 9, comma 2, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, unitamente ad una certificazione che attesti l'esito negativo del test antigenico rapido o molecolare, eseguito nelle quarantotto ore precedenti l'accesso.
  • Nelle more della modifica del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 17 giugno 2021, adottato ai sensi dell'articolo 9, comma 10, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, sono autorizzati gli interventi di adeguamento necessari a consentire la verifica del possesso delle certificazioni verdi COVID-19 di cui al presente articolo e la verifica del possesso delle medesime certificazioni verdi COVID-19 in formato cartaceo.

Pertanto dal 30 dicembre 2021 e fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 (31 marzo 2022), l'accesso dei visitatori alla RSA sarà consentito esclusivamente a:
a) soggetti muniti di una certificazione verde COVID-19, rilasciata a seguito della somministrazione della dose di richiamo successivo al ciclo vaccinale primario.
Tali soggetti dovranno presentare:
  • Green pass rafforzato (vaccinazione/guarigione)
  • Certificato vaccinale rilasciato dall’APSS attestante la somministrazione della dose di richiamo successiva al completamento del ciclo vaccinale primario
b) soggetti in possesso di una certificazione verde COVID-19, rilasciata a seguito del completamento del ciclo vaccinale primario unitamente ad una certificazione che attesti l'esito negativo del test antigenico rapido o molecolare, eseguito nelle quarantotto ore precedenti l'accesso
Tali soggetti dovranno presentare:
  • Green pass rafforzato (vaccinazione/guarigione)
  • Certificato vaccinale rilasciato dall’APSS attestante il completamento del ciclo vaccinale primario
  • Esito negativo del test antigenico rapido o molecolare eseguito nelle 48 ore precedenti all’accesso
c) soggetti guariti di cui alle lettere b) e c-bis) dell'articolo 9, comma 2, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, unitamente ad una certificazione che attesti l'esito negativo del test antigenico rapido o molecolare, eseguito nelle quarantotto ore precedenti l'accesso.
Tali soggetti dovranno presentare:
  • Green pass rafforzato (vaccinazione/guarigione)
  • Esito negativo del test antigenico rapido o molecolare eseguito nelle 48 ore precedenti all’accesso

Per soggetti guariti di cui alle lettere b) e c-bis) dell'articolo 9, comma 2, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, si intendono:
1. b) avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell'isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS CoV-2, disposta in ottemperanza ai criteri stabiliti con le circolari del Ministero della salute;
2. c-bis) avvenuta guarigione da COVID-19 dopo la somministrazione della prima dose di vaccino o al termine del ciclo vaccinale primario o della somministrazione della relativa dose di richiamo.

Si ritiene pertanto che a decorrere dal 30 dicembre 2021 non sarà più possibile l’accesso alla RSA mediante l’esibizione del Green pass “base” rilasciato a seguito di tampone e/o da sola prima dose.

Il mancato possesso ed esibizione dei certificati sopra richiamati inibirà l’accesso alla struttura.


PRENOTAZIONE VISITA

La prenotazione degli appuntamenti per le visite/colloqui tra ospiti e familiari potrà avvenire:
  • utilizzando il numero di telefono dedicato 0461 1743544 (tale servizio sarà attivo dalle ore 11.00 alle ore 14.00 dal lunedì al venerdì)
  • utilizzando il form on line (tale servizio sarà attivo dalle ore 08:30 alle ore 14:00 dal lunedì al venerdì)

Il calendario potrà subire delle variazioni sulla base del tipo di richieste che arriveranno alla segreteria.

Il tempo effettivo del colloquio sarà della durata massima di 30minuti, per consentire il rispetto degli orari degli appuntamenti successivi e i tempi di trasferimento dei residenti.

La programmazione del colloquio/visite garantirà 3 visite a settimana per ogni ospite.

Al momento della prenotazione l’operatore dell’Ufficio provvederà inoltre a fornire una serie di indicazioni sulle modalità di svolgimento della visita e raccomandazioni sul comportamento che dovrà essere adottato all’interno della struttura. Sarà inoltre possibile inviare materiale informativo ai familiari/visitatori, in alternativa saranno invitati a prenderne visione sul sito aziendale dove è stata creata una sezione dedicata.

Il calendario dei colloqui/visite sarà trasmesso al Coordinatore di struttura, all’Ufficio Animazione e all’ambulatorio infermieristico di nucleo per la pianificazione del colloquio/visita e la preparazione del residente.
Sarà onere del familiare/visitatore avvisare con congruo anticipo, telefonando all’Ufficio segreteria o all’Ufficio animazione o infermiere, l’impossibilità a presenziare al colloquio che quindi sarà riprogrammato solo dopo aver preso un nuovo appuntamento.

pdf-icon_100x100 INFORMATIVA PRIVACY

Dichiarazione di accesso

Il familiare dovrà segnalare alla segreteria se in possesso di Certificato verde COVID-19/Green pass.
All’atto dell’accesso alla visita il familiare dovrà esibire, esclusivamente ai soggetti incaricati, il Certificato verde COVID-1/Green pass.

pdf-icon_100x100 DICHIARAZIONE DI ACCESSO



ANNULLAMENTO VISITA

In caso d’impossibilità ad effettuare la visita nella data prevista causa problematiche improvvise (es. stato di salute non idoneo del residente, isolamento), l’infermiere di nucleo provvederà ad avvisare tempestivamente il familiare/visitatore. In caso di prenotazione di vista all’esterno, l’APSP si riserva la possibilità di annullare la visita in caso di condizioni atmosferiche avverse e/o di sicurezza del residente.