Javascript necessario

L'A.P.S.P., in collaborazione con S.I.P.A.A. Società Italiana Psicologia dell’Adulto e dell’Anziano e Penelope Soc. Cooperativa Sociale, promuove il “Cafè Alzheimer”



Il primo Caffè Alzheimer nasce nel 1997 a Leida in Olanda da un progetto dello psicogeriatra olandese Bère Miesen, il quale si era reso conto che, per i malati di Alzheimer, le cure sanitarie erano insufficienti e che era necessario investire di più nelle terapie psico-sociali e si diffonde rapidamente in altre città europee come Londra, Vienna, Parigi.
In Italia in questi ultimissimi anni sono state realizzate diverse esperienze di Caffè Alzheimer, organizzati come spazi protetti in cui i malati ed i loro familiari possono interagire a livello interpersonale, i primi mantenendo attive le funzionalità sociali residue e i secondi parlando dei propri problemi e delle strategie trovate per risolverli, per conoscere bene la malattia e i suoi sintomi e per trascorrere alcune ore in un’atmosfera accogliente, centrata sull’ascolto e sulla cordialità.


A CHI SI RIVOLGE

Il servizio gratuito ha l'obiettivo di accompagnare i cittadini nel percorso, spesso non facile, della gestione della malattia di Alzheimer, per cercare di rafforzare l'efficacia delle azioni dei caregiver e migliorare la qualità di vita del malato ma anche dell'intero nucleo famigliare.


COSA OFFRE

Un Cafè Alzheimer viene concepito come uno spazio gratuito che si propone come punto di riferimento territoriale e di accoglimento delle richieste di aiuto, dove è possibile informarsi, incontrare e confrontarsi con altri che vivono situazioni simili, un luogo di incontro informale, centrato sull'ascolto, sulla condivisione e sul sostegno alle difficoltà legate alla gestione della malattia,


MODALITÀ DI ACCESSO

Saranno realizzati degli incontri a tema sulla malattia - aperti a chiunque abbia interesse ad approfondire le questioni specificamente proposte dai diversi esperti che danno indicazioni sugli aspetti clinici, psicologici, pratici e sociali della malattia di Alzheimer. Inoltre saranno proposte delle attività ricreative ed occupazionali rivolte ai malati con i loro accompagnatori, per trascorrere un pomeriggio in piacevole compagnia.

Gli incontri saranno a cadenza mensile con varie figure professionali che si alternano per condurre un gruppo che ogni volta tratterà di un argomento diverso da vari punti di vista.


SEDE DEL SERVIZIO

A.P.S.P. “S. Spirito - Fondazione Montel”
Centro Servizi
Via Pive n. 7 - PERGINE VALSUGANA (TN)


CALENDARIO DEGLI INCONTRI

E' possibile scaricare dall'home page - sezione "Primo piano" il calendario eventi del periodo.