Javascript necessario

Diventare dipendente o collaboratore

Le procedure di assunzione si conformano ai principi di pubblicità, trasparenza, imparzialità, buona amministrazione, economicità e rispetto delle pari opportunità tra lavoratrici e lavoratori.
L'assunzione del personale avviene mediante :

  • concorso pubblico: (per esami, per titoli ed esami (sempre per la qualifica dirigenziale), per corso – concorso, per selezione mediante svolgimento di prove volte all’accertamento della professionalità per figure professionali per i quali è richiesto il possesso di una specifica specializzazione professionale o di mestiere). Nella scelta del sistema di concorso si tiene conto dei particolari requisiti di studio e professionali previsti per le diverse figure professionali
  • contratto a termine con orario a tempo pieno o parziale, per fronteggiare esigenze eccezionali o straordinarie secondo la disciplina contenuta negli artt. 15 e 42 del presente regolamento
  • l’utilizzo dell’istituto della mobilità del personale del pubblico impiego nei casi e con le modalità previste dalla legge o dai contratti collettivi di lavoro
  • prova selettiva seguendo apposita graduatoria pubblica dove è richiesto il solo requisito della scuola dell’obbligo o l'assolvimento dell'obbligo scolastico
  • avviamento degli iscritti nelle liste di collocamento presenti negli uffici circoscrizionali del lavoro per le figure professionali per le quali è richiesto il solo requisito della scuola dell'obbligo o l'assolvimento dell'obbligo scolastico
  • inquadramento del personale comandato se sussiste l’interesse dell’A.P.S.P., dopo almeno un anno di servizio presso l’A.P.S.P., con il consenso del dipendente e dell’Amministrazione di appartenenza
  • procedure particolari per l'assunzione di soggetti appartenenti alle categorie protette o portatori di handicap di cui all’art. 21 del presente regolamento.

CONCORSO PUBBLICO

Il concorso pubblico consiste nell’effettuazione di prove a contenuto teorico e/o pratico attinenti alla professionalità della relativa figura ed eventualmente nella valutazione dei titoli culturali, professionali e di servizio.
Il bando di concorso può prevedere una riserva agli interni secondo le vigenti disposizioni contrattuali. 
Le varie forme del concorso pubblico sono:

  • per esami: i concorsi per esami consistono in una o più prove scritte, anche a contenuto teorico e/o pratico ed una prova orale
  • per titoli ed esami: i concorsi per titoli ed esami consistono, oltre che in una o più prove come indicato nella lettera a), nella valutazione dei titoli presentati in base alle tipologie indicate nel bando di concorso.

Nei concorsi pubblici per titoli ed esami, i titoli vengono valutati nel rispetto delle modalità e dei criteri elencati nel bando relativo. 
Gli esami dei concorsi per le figure professionali non inferiori alla categoria D livello base consisteranno nell’effettuazione di almeno due prove scritte, di cui una delle quali a contenuto teorico e/o pratico ed in una prova orale. Tale norma non si applica nel caso di selezioni per assunzioni con contratto a termine e di procedure selettive per la progressione verticale.


CORSO CONCORSO 

Il corso concorso consiste in una selezione preliminare dei candidati per l'ammissione ad un corso con posti predeterminati, finalizzato alla formazione specifica dei candidati stessi in relazione alla professionalità richiesta per il profilo professionale cui si riferisce l'assunzione.
I criteri per la selezione preliminare consistono in un test scritto e/o eventuale colloquio. 
Al termine del corso i candidati saranno ammessi a sostenere gli esami scritti ed orali davanti alla commissione di cui al 3° comma del presente articolo, della quale dovrà comunque fare parte almeno un docente del corso. 
In esito a tali esami la commissione stessa procede alla predisposizione della graduatoria di merito dei candidati per il conferimento dei posti in concorso. 
L' A.P.S.P. può affidare all’UPIPA, associazione di categoria, l'incarico di organizzare l'espletamento dei corsi previsti dal presente articolo. A tal fine le aziende interessate comunicano all’UPIPA l'elenco dei candidati ammessi a sostenere il corso.


ASSUNZIONE CON CONTRATTO A TERMINE 

Le assunzioni si effettuano:

  • in ordine di merito rispetto alle vigenti graduatorie dei concorsi pubblici di identica figura professionale
  • in mancanza di graduatorie di cui al precedente punto, l’assunzione del personale con contratto a termine potrà avvenire in alternativa:
    • mediante pubblica selezione per titoli e/o esami, preceduta da idoneo avviso pubblico, con formulazione della graduatoria di merito. Ove non diversamente stabilito nel presente regolamento, alla pubblica selezione si applicano le disposizioni in materia di concorsi
    • mediante avviamento degli iscritti nelle liste di collocamento presenti negli uffici circoscrizionali del lavoro per le qualifiche e i profili per i quali è richiesto il solo requisito della scuola dell’obbligo o dell’assolvimento dell’obbligo scolastico
    • mediante assunzione diretta, motivata da esigenze di servizio indifferibili ed urgenti
      2. E’ facoltà dell’A.P.S.P. ricorrere alla utilizzazione della graduatoria dei concorsi pubblici di altri Enti, previo accordo con gli stessi, a condizione che il relativo avviso non escluda tale facoltà e che l’avviso stesso sia stato pubblicato presso l’amministrazione medesima.
      3. Non è ammessa l'assunzione di personale a cottimo, giornaliero o a paga oraria, salvi i casi di emergenza in presenza di eventi meteorologici occasionali.
      4. Le modalità e i casi per i quali è possibile l’assunzione a tempo determinato sono disciplinati dalle disposizioni di legge in materia e dalle norme contrattuali.

DOTAZIONI EXTRA ORGANICO A TEMPO DETERMINATO

 Il Consiglio di Amministrazione, per fronteggiare particolari esigenze ai fini del conseguimento degli obiettivi determinati e prefissati dagli organi dell’A.P.S.P., al di fuori della dotazione organica ed in assenza di professionalità analoghe presenti all’interno dell’'A.P.S.P., può assumere con contratti a tempo determinato funzionari dell’area direttiva o di alte specializzazioni scelti tra soggetti esterni di riconosciuta esperienza e competenza ed in possesso dei requisiti richiesti per la figura professionale da ricoprire.
I contratti di cui al presente articolo non possono avere durata superiore al mandato degli Amministratori, eventualmente rinnovabile alla scadenza. 
Il trattamento economico onnicomprensivo della professionalità a contratto è pari a quello iniziale, previsto dagli accordi sindacali per le corrispondenti figure a tempo indeterminato, di pari categoria e livello, con l'eventuale aggiunta di una indennità "ad personam" commisurata alla specifica qualificazione professionale e culturale posseduta.